#aprecon2019: C'è VALORE NELLA RETE!

La nostra Conferenza Annuale 2019 ha messo al centro della due giorni di dibattito il concetto di rete, creando uno spazio unico di incontro tra i rappresentanti della ricerca, dell’innovazione, dell’accademia, dell’industria, della finanza e del mondo delle associazioni operanti nel settore ricerca e innovazione. 

Una nuova sperimentazione nel format anche quest’anno e un’attenzione speciale dedicata a declinare il concetto di rete nelle sue varie forme, in particolare nel favorire e valorizzare le azioni di networking e interazione durante gli otto APREspace

Il programma ha previsto un’alternanza di talk individuali e momenti di confronto e dialogo: speaker esperti di reti (Guido Caldarelli), di innovazione (Anna Amati), senza contare il viceministro MIUR Lorenzo Fioramonti, o il capodipartimento Giuseppe Valditara hanno arricchito la due giorni di concetti e spunti di riflessione.

Con oltre 250 presenze effettive alla due giorni, la Conferenza APRE ha attratto un parterre composito capace di rappresentare una larga parte del sistema nazionale della ricerca e dell’innovazione: 36% di università, 24% di centri di ricerca pubblici e privati, 20% di industria, 7% di PA e 4% dal mondo della finanza.

Il messaggio conclusivo della conferenza è stato declinato dal direttore Falzetti che nella chiusura “30 anni e non dimostrarli” ha valorizzato alcune keywords quali: rete, scenari in evoluzione, complessità, interazione.

aftermovie

LIVE MOMENTS

GUIDO CALDARELLI

"Reti: quando la complessità

diventa valore"

LORENZO FIORAMONTI

"Dialogo con..."

ANNA AMATI

"L'impatto degli ecosistemi imprenditoriali basati sulla conoscenza"

GIUSEPPE VALDITARA

"Dialogo con..."

La Ricerca che fa Rete - Voci da #aprecon2019

"Durante la Conferenza Annuale 2019 abbiamo raccolto spunti e pensieri dai nostri Soci sull'importanza di lavorare in rete per la Ricerca e Innovazione italiana. Qui una selezione. Buona visione!"

Laura Drigo  | Università degli studi di Padova

Adele del Bello  |  Università DI Ferrara

arrivederci al prossimo

anno!